Con Amore A...

28/05/2017

Con Amore A...

Domenica 28 maggio 2017, ore 21

CON AMORE A…

Compagnia Artenauta

Teatro Omaggio ad Annibale Ruccello

Adattamento e regia Antonello Ronga

Il nuovo stile drammaturgico napoletano nasce negli anni ’80 e, pur avendo gettato alcune basi in precedenza, segue una strada originale e personale. Tutto cambia, nuovo linguaggio, nuove immagini, nuove storie, un rinnovamento che porta al successo diversi autori: Annibale Ruccello è certamente uno di questi. Ruccello porta in scena una grande napoletanità del tutto sconosciuta, che dà voce agli ultimi, ai travestiti, ai disperati, ai folli, alle madri addolorate e alle  moderne Medee;  passando per accurati studi antropologici, sociali e psicologici. Produce testi che sono antichi e moderni insieme, capaci di trasportare lo spettatore in un mondo sconosciuto... Annibale muore giovanissimo lasciando in eredità i suoi lavori, pochissimi, ma divenuti  a distanza di 30 anni già leggenda. 

Lo spettacolo “Con Amore A.” è un viaggio in questo mondo sconosciuto, dove si affollano i suoi personaggi e le loro storie, intrecciandosi tutti per lasciare solo un messaggio: amare incondizionatamente. Un atto d’amore è sicuramente ricordare, un atto d’amore  è  far rivivere attraverso i ricordi chi non c’è più… un atto d’amore è  portare in scena  le sue opere. Questo è proprio lo scopo dello spettacolo che attraverso il filo conduttore del  travestito Jennifer, ci porta a conoscenza delle anime  dei suoi personaggi,  ed eccoci a scoprire  “Anna Cappelli, Ferdinando, Mamme, notturno di donna” , rincorrersi nei loro linguaggi, così diversi variegati che pur mantengono un comune denominatore. Lo spettatore è guidato alla scoperta di un mondo forse ancora  sconosciuto, ma sicuramente  pieno d’amore come recita la didascalia finale della composizione. 

“Musica casta diva, il quadro finale è quello delle anime isolate nei loro micro-macrocosmi, ognuna di loro nella sua solitudine ha una sola consolazione quella di essere puro amore…  per la vita e  per i piccoli sprazzi di luce che  ancora esistono  anche se   riflessi , nei luoghi oscurati dell’anima umana . Eccoli i personaggi di Ruccello innamorati    del  loro autore, che ,come  in una pirandelliana memoria, li ha partoriti, senza dolore. Eccolo aleggiare, ” il poeta”, nei loro afflati, nei loro occhi, nelle loro ansie e brividi… e nelle loro orecchie ,  come  una dolce nenia… è lui “Annibale-mamma” ,che  come in  una processione di cristo risorto, porta serenità e conforto a tutti i suoi personaggi figli.    Attraverso  il suo malinconico sorriso, dispensa  amore e  tutti grati ,  lo ascoltano , nessuno lo vede , ma tutti sanno che è li… come presenza impalpabile , come un auspicio o  come un amico a cui siamo tutti affezionati.  Un amico che forse non conosciamo affatto, ma inspiegabilmente,  manca; manca come  mancano le ciliegie quando è inverno, o come la neve quando è  ferragosto, o come l’amore quando ci lascia… tutti   lo salutano  muovendosi concentricamente nello spazio concesso,  piano piano si avanza, per chiedere conferma a qualcuno o a qualcosa, della verità di quel momento, tutti  lo salutano ,con la parola chiave …. Io sono …  io sono… io sono…l’amore. Cala il sipario, con Amore”

 

I partecipanti:

 

Assunta Aito

Valentina Amendola

Giuseppe Citarella

Teresa D’Alessandro

Annarita D'Amaro

Maria Luisa Damiano

Gemma Dell’Isola

Rosario Desiderio

Anna De Vivo

Patrizia Fedele

Anna Granato

Raffaele Granato

Patrizia Mattiello

Totti Pacileo

Antonella Pastore

Francesco Maria Siani

Gianfranca Sorrentino

Maria Teresa Uzzauto

Adele Verdossi

 

Prezzo del biglietto: 10 euro

 

Info e prenotazioni: Teatro Comunale Diana, piazza Guerritore 1, Nocera Inferiore Tel. 320 5591797 – 339 4212114